GIOVANNI SPAZZINI

spazzini_ritratto.jpg

Giovanni Spazzini nasce nel 1951 a Milano. Vive e lavora a Erbusco, Brescia.

Durante gli anni di studio coltiva la sua predisposizione per le arti figurative attraverso il continuo esercizio prima del disegno e poi della pittura. Il lavoro lo porta inizialmente lontano per qualche anno da matite e pennelli, ma presto l’espressione artistica diventa una parte sempre più importante, divenendo nel 1998 la sua unica attività. Da allora la sua evoluzione artistica si svolge attraverso lo studio, l’esercizio e la sperimentazione continua, che lo portano all’esecuzione di numerose opere con tecniche e di generi differenti che espone in occasione di mostre personali. L’attività espositiva, così come la collaborazione con diverse gallerie, si intensifica grazie anche alla promozione del suo lavoro in Italia e all’estero. 

I temi maggiormente esplorati negli ultimi anni sono essenzialmente tratti da elementi della natura. I soggetti sono pretesti per l’esercizio della materia, della luce, del colore. Non vi è alcuna ostentazione nel decoro, si tratta di composizioni semplici, ridotte all’essenza ed elevate a misteriose apparizioni, evocando forme e sensazioni. La tecnica è mista, prevalentemente olio su tela, con interventi a carboncino, gessetto e pastello; il colore, molto pastoso, conferisce spessore alla materia e dinamicità alla composizione.