JEANNE-ISABELLE CORNIÈRE

corniere_ritratto.jpg

Jeanne-Isabelle Cornière nasce a Parigi nel 1974, ma ad oggi vive e lavora a Firenze. Dopo aver ottenuto un Master in Storia dell'Arte alla Sorbona, Cornière è stata introdotta alla pittura da Fabrice Denis all'Accadémie des peintres di Poissy (Parigi).
Trasferitasi a Firenze, frequenta la Libera Accademia del Nudo (Accademia di Belle Arti) e lo studio del pittore Alessandro Berti. Viene iniziata alla scultura dal Professor Vincenzo Ventimiglia (Accademia di Belle Arti) e si perfeziona nel disegno alla Russian Academy con il professor Sergey Chubirko. Nel 2008 e nel 2009 si è qualificata tra i finalisti del Premio Arte Mondadori, per le arti grafiche e la scultura. Negli ultimi anni ha partecipato a mostre personali e collettive sia in Italia che all'estero (Miami, Londra, Parigi).

Per Jeanne Isabelle Cornière la scultura è un esercizio serio di esplorazione della natura umana, con un‘attenzione particolare ai temi dell‘infanzia, del tempo e della memoria. Nello sviluppo formale e nell‘esecuzione del suo lavoro, Cornière lavora in presenza di modelli dal vivo, da cui trae disegni, fotografie e dipinti. L'estetica sintetica e pulita, dominata dal bianco atemporale della resina (o del gesso) è interrotta solo da piccoli elementi colorati o da oggetti (vetro, carta, resina) che formano la chiave simbolica e permettono l'accesso al senso dell'opera. Dalle sue figure emana un silenzio aggraziato e una presenza profonda, che invita lo spettatore a fermarsi per un istante.