LUISA ALBERT

A1040243.jpg

Nata a Torino nel 1969, consegue il diploma in illustrazione all’Istituto Europeo di Design a Milano nel 1992 iniziando alcune collaborazioni con importanti case editrici già nei primi anni dei suoi studi; successivamente si avvicina alla pittura e diventa allieva di Ottavio Mazzonis, il quale rimarrà per l’artista un’importante fonte di riferimento. La sua prima esposizione si tiene nel 1996 presso la Galleria Dantesca di Torino. Le sue opere sono state esposte in oltre 50 mostre, nelle principali fiere dell'arte contemporanea italiane e fanno parte di importanti collezioni private e pubbliche, come quelle della Fondazione CRT, della Generali e del Consiglio Regionale del Piemonte per il quale ha realizzato i ritratti degli ultimi presidenti.

Luisa Albert utilizza la tecnica del chiaroscuro e dei giochi di luce per opere che attingono all’osservazione della quotidianità declinata nella teatralità della composizione. Il colore, la luce e il buio dominano nature morte, interni e figure. In questi spazi silenti in cui la vita sembra scorrere in maniera lenta e indolente è lo sguardo dell’artista che ci fa percepire dettagli, oggetti e abitudini di persone che però non sono mai raffigurate.