ALICE MOCELLIN

alice.PNG

Alice Mocellin nasce a Milano nel 1974, ma trascorre la sua infanzia a Venezia. Già da piccola sente un grande richiamo per il disegno ed è proprio nella rappresentazione delle forme naturali che si incontrano il mondo dell'arte e il mondo della scienza, due percorsi paralleli e fondamentali nella sua vita. Durante il periodo universitario inizia ad esporre i primi lavori da scultrice tra Parigi e New York e la prima grande commissione arriva dal San Raffaele di Milano per cui realizza Albero della Vita, un'enorme scultura in filo di ferro esposta permanentemente.

Il continuo ciclo di nascita, trasformazione e morte - alla base della vita stessa - viene espresso nella sua poetica attraverso l’elemento del ferro. É da sempre affascinata dalla doppia natura di questo materiale; resistente e forte, ma estremamente duttile e fragile al tempo stesso. La sua ossidazione è, nel linguaggio artistico di Alice, un passaggio del suo processo di trasformazione: la materia va incontro alla morte, ma si reintegra così nel processo naturale della vita. Le sue sfere sono mondi affascinanti che portano la natura dentro la casa.

Particolarmente suggestive le sfere in ottone, in varie misure e con soggetti diversi e che impreziosiscono immediatamente qualunque ambiente.