MANÙ BRUNELLO

manu brunello.PNG

Manù Brunello è nata a Mestre nel 1959. Da ragazza non frequenta corsi di pittura, ma da sempre avverte una particolare attrazione per l'arte. Il suo percorso artistico nasce nel 1994 con la creazione di gioielli, decorati e dipinti con penna a china. Questa linea di monili si arricchirà con oggetti di arredamento. Inizia a dipingere nel 2008 e la frequentazione dell'Accademia di Belle Arti a Venezia le consente di sperimentare un nuovo e diverso punto di vista: ritrarre i suoi gioielli, passando dal microcosmo della minuziosa artigianalità al volo libero del dipinto su tela. Fonte d’ispirazione dell’artista è la moda, per lei un’arte in perenne divenire e legata a variabili dinamiche relative alla cultura, al luogo e al tempo.

Come sostenuto dall’artista: “La mia opera nasce dalla ricerca e l'interpretazione di forme e superfici di oggetti, rappresentati attraverso l'attenzione assoluta di un ritratto”. L’oggetto viene così riletto con una tecnica che combina l’intreccio alla tridimensionalità, inquadrandolo in una sorta di rappresentazione iconica. Negli ultimi anni si è dedicata alla figura della Geisha, che sintetizza in un'unica immagine il fascino dei gioielli, dei tessuti ricamati e degli accessori. Nel novembre 2021 Arte in Salotto ha dedicato a questa serie di dipinti una mostra, che ha riscosso un grande successo di pubblico.